Zona Briganti Tour 2011 - "Balla ca te passa"

Pubblicato da Andrea Satriani | Etichette: , | Posted On mercoledì 20 aprile 2011 at 8:53 AM

Si intitola “Balla ca te passa” il nuovo Tour di Zona Briganti promosso dall’Associazione Zona Briganti del Savuto – ZB Produzioni.
Il successo avuto con l’esperimento musicale “Ritmu Novu” che combina le culture tradizionali del popolo Calabrese con generi che appartengono al mondo contemporaneo della World Music, ha proiettato il gruppo nella top-ten delle classifiche del circuito Mondadori Music.
Il percorso intrapreso da Zona Briganti anni fa, sta iniziando a trovare riscontro nelle piazze e nel pubblico. Non importa l’età o i disagi sociali che quotidianamente fanno perdere il sorriso alle persone, non importa la preoccupante disoccupazione specialmente giovanile o il sentirsi sfruttato dopo una giornata intensa di lavoro, quando la sera si esce di casa, i protagonisti attivi del mondo amano rilassarsi il più possibile e trovano nella musica tradizionale un rifugio, uno scudo da tutti questi problemi e l’energia ritmica della musica di Zona Briganti si traduce nella frenesia del ballo rituale della tarantella, d’origine Calabrese ma ormai patrimonio del sud, capace di resistere per millenni a invasioni, sfruttamenti, umiliazioni, malesseri che il popolo calabrese e tutto il sud hanno subito nel corso della sua storia.
Oggi il vento sembra essere cambiato, si percepisce, sia nei giovani che negli adulti, la necessità di aggrapparsi a qualcosa che sentono proprio. Nelle inutili competizioni che nascono tra regioni della stessa nazione insorgono fazioni che non fanno altro che rallentare drasticamente un processo di unità nazionale iniziato 150 anni fa ma che ancora oggi non è arrivato a compimento.
In queste battaglie tra nord e sud ecco che si fa strada la cultura, l’arte che si accolla una responsabilità immensa, si propone di ricucire le ferite lasciate dal passato, dalle numerose guerre civili che questa terra ha avuto mettendo pace ad antichi dissidi tra vaste aree dell’Italia, come quelle sorte nel 1800 tra Regno di Napoli e Piemontesi.
Zona Briganti si fa interprete di un movimento che non ha confini territoriali, aperto allo scambio culturale con ogni regione del mondo. Da ogni cultura Zona Briganti cerca di trarne la massima conoscenza di tecniche, usanze, riti perché proprio questi elementi vanno a costituire la Cultura popolare.
A continuazione del connubio tradizione-modernità attuato da Zona Briganti con il lavoro discografico “Ritmu Novu” che ha portato innovazione nei testi ma soprattutto nella musica grazie alla scoperta degli strumenti, appartenenti alla tradizione popolare del sud Italia e ad altri generi etnici dislocati in tutto il mondo.
Lo Spettacolo “Balla ca te passa - Tour 2011”, eseguito da Zona Briganti si articola nell’esecuzione di musiche e balli della tradizione scandite dalla ritmica avvolgente del Tamburello, nel suono contadino e fatato della Lira Calabrese e della Chitarra Battente, nell’armonia sonorica e festiva dell’Organetto, della Ciaramella, della Surdulina.
Il Ritmu Novu di Zona Briganti molto sensibile alle influenze popolari del mediterraneo possiede un linguaggio fruibile ad un pubblico allargato. Grazie all’ammodernamento e internazionalizzazione del sound che deriva da un’accurata scelta di strumenti musicali Zona Briganti proietta nel futuro la musica popolare senza snaturarne le radici.
Il vero punto di forza di Zona Briganti è l’energia che emanano 9 giovani musicisti che riescono a trasmettere freschezza, continuità, libertà pronti a difendere una grossa fetta di Cultura Popolare che ancora oggi non si è compresa a pieno. E proprio come il Brigante fedele alla sua terra, alle sue origini, e non un bandito sanguinario definito da chi ha riscritto la storia, Zona Briganti si autoproclama come “Brigante del Terzo Millennio” radicato nelle origini e nella storia di questa terra ma pronto a modernizzarle per proiettarle nel futuro affinché questa figura leggendaria sia sempre viva e presente nella mente e nei cuori di tutti quanti.
Non è affatto un riarmo culturale del Sud per alimentare dissidi e far nascere fazioni che portano solo a separazioni, Zona Briganti utilizza la musica che è definita il linguaggio dell’arte e della cultura per poter raccontare il passato ed il presente e trovare nei legami come l’Amore un valore del quale oggi tanto si parla ma sembra nel corso del tempo abbia perso e mutato significato ed importanza.
Ufficio Stampa Zona Briganti

Comments:

There are 0 commenti for Zona Briganti Tour 2011 - "Balla ca te passa"

Posta un commento